fbpx
+393791129365 ciao@dotzpsicologia.com
logo dotz

Il progetto di DOTZ ha avuto una lunga gestazione prima di vedere la luce. Ci ho messo molti anni prima di riuscire a dargli una forma che rappresentasse pienamente me e la mia missione.

La parola “dotz” significa “punti”. Scritta così, con la “z”, come la direbbero gli americani.
Ed è proprio da un discorso pronunciato da un americano, che tutto ha avuto inizio…

Estate 2005. Università di Stanford. Steve Jobs tiene un discorso che passa alla storia.

E mentre parla del suo passato e da una lezione di vita ai neolaureati (e a tutti noi), dice “non è possibile unire i puntini guardando avanti, potete unirli solo guardandovi all’indietro.

La nostra vita è costellata di esperienze e non sempre riusciamo a dare un senso a tutto ciò che ci accade. Sono come punti sparsi su un foglio, disordinati e senza forma.

Fateci caso. Soprattutto quando siamo in una situazione difficile, quando soffriamo, quando ci sentiamo soli, facciamo fatica a capire perché stia succedendo proprio a noi, che valore possa avere quel dolore nella nostra vita.

Ecco. È qui che inizia il mio lavoro.

Essere psicologa per me non significa solo aiutare le persone a superare un momento difficile, ma si tratta soprattutto di accompagnarle lungo un percorso per dare un senso a quel momento, a quella crisi, a quel dolore.

Di restituire loro la fiducia nel fatto che quello scompiglio che li ha portati da me fosse necessario per ottenere il cambiamento, per evolversi, per essere pienamente felici.

Liberi.

Si tratta di essere con loro quando si volteranno indietro e potranno finalmente unire i puntini per ammirare il bellissimo disegno che è la loro vita.

You don’t know how it will turn out. Trust.

Steve Jobs

uno spazio sicuro

Entra nella Community

Ho deciso di creare una community di DOTZ per condividere contenuti gratuiti di valore e pillole di psicologia all’interno di un safe space – uno “spazio sicuro” – e arrivare a più persone possibile.
Credo molto nel valore del gruppo come chiave indispensabile in un percorso di trasformazione e di crescita.
Sebbene ciascuno di noi sia unico, i nostri problemi si assomigliano.
Poter interagire con persone che perseguono i nostri stessi obiettivi e che si trovano ad affrontare situazioni simili alle nostre accelera il nostro processo di cambiamento e di guarigione.

Nella Community di DOTZ ciascun membro ha la possibilità di sentirsi libero e di poter essere ascoltato da me e da centinaia di altre persone, pronte ad aiutarlo.
Ciascuno potrà sperimentare la propria autoefficacia, scoprendo che può aiutare gli altri in prima persona.
Perché questo è DOTZ: un ambiente accogliente, non giudicante e di sostegno reciproco.
Basta un click.

La parola comunità evoca tutto ciò di cui sentiamo il bisogno e che ci manca per sentirci fiduciosi, tranquilli e sicuri di noi.
Le società possono anche essere cattive, la comunità no.
La comunità è sempre una cosa buona.
Zygmunt Bauman

Contattami o prenota

Scegli il servizio e prenota la tua consulenza con il modulo qui sotto

Compila il form se vuoi contattarmi e richiedere maggiori informazioni

5 + 1 =